Archive for the ‘Web 2.0’ Category

Penne Digitali su Affari e Finanza di Repubblica

novembre 3, 2009

In questo articolo dal titolo La blogosfera ha scoperto gli “over 60” si fa riferimento ad uno post pubblicato su questo blog!

Annunci

Leggi Penne Digitali su Libero

settembre 26, 2008

News e approfondimenti di Penne Digitali continuano su pennedigitali.libero.it con commenti e interventi dell’ex direttore di Telemontecarlo Luca Ajroldi. Giornalisti, studiosi, esperti di web journalism e comunicazione digitale possono partecipare al progetto (l’idea è creare una wiki del giornalismo) e scrivere sul blog. Per candidarsi basta mandare una mail a roberto.zarriello@gmail.com.

Quelli dell’agorà virtuale web 2.0

dicembre 5, 2007

La parola d’ordine della Rete è diventata “condividere”: dai dati ai saperi, dalle testimonianze ai grandi progetti. Singolare l’iniziativa avviata sul Gargano: al via la colletta online per una statua gigante di San Pio.

Arte, tifo e impegno sociale: ecco la Puglia dei nuovi forum.

Leggi l’articolo su Repubblica Bari e Espresso. 

Pennedigtali.info

ottobre 29, 2007

Aggiornate i vostri RSS, l’elenco dei siti preferiti, ecc…

Penne Digitali ha cambiato indirizzo. Da oggi in poi veniteci a trovare su www.pennedigitali.info (network Communica Group).

Web 2.0/ Second Life, romanzo corale. Ecco il manuale del giovane medico

settembre 29, 2007

Su Second Life il primo romanzo corale. E Armani apre uno store
Su Second Life i navigatori potranno improvvisarsi scrittori e dare un loro contributo continuando il romanzo iniziato da altri. Il mondo virtuale di Second life farà da sfondo al primo romanzo scritto a più mani nella rete. La storia finale diverrà infatti il soggetto di un film da girare su Second life con attori-avatar. Il progetto s’intitola ‘Se in un giorno di un’altra vita un navigatore’ che parafrasa Calvino (Se una notte d’inverno un viaggiatore). Intanto, sempre su Second Life, Giorgio Armani ha aperto un suo concept store. Presto verrà lanciato anche un magazine di moda, Essensual. Sarà bilingue, italiano e inglese, affronterà temi di moda anche della vita reale, si occuperà di accessori, arte e design. L’ideatore e’ uno dei principali animatori della vita di Sl, Beppe Rossini. Il lancio del magazine dovrebbe avvenire entro la prima metà di ottobre.

Il calcio online con Rcs Digital
Rcs Digital ha acquisito i diritti audiovideo online della Serie A e della Premier League per le prossime tre stagioni sportive. L’accordo e’ stato siglato con Infront Italy. Grazie al nuovo servizio multimediale si potrà accedere gratuitamente su Gazzetta.it, e poi su Corriere.it, al meglio del campionato di Serie A e di quello inglese: la Premier League. L’offerta comprende sia gli highlights delle partite, sia numerosi altri format audiovisivi originali. (Web 2.0 su Affari)

Un blog dalla Birmania

settembre 27, 2007

Interessante iniziativa della BBC che ha lanciato un blog dalla Birmania. Da visitare!

Il New York Times “gratis” on line

settembre 18, 2007

Cambio di strategia per il quotidiano più famoso del mondo. A partire da domani il New York Times chiuderà il suo servizio a pagamento Times Select Web in modo da rendere gratuita la maggior parte del suo sito Internet. Obiettivo? Attirare un numero maggiore di lettori e di inserzionisti pubblicitari. L’accesso gratuito riguarderà  anche gli archivi dal 1987 ad oggi e quelli ancora più impolverati che vanno dal 1851 al 1922. Rimarrà invece a pagamento l’accesso all’archivio 1923-1986.

Il sito del quotidiano era l’unico dei grandi giornali Usa ancora a pagamento nonché quello che può vantare il maggior numero di contatti online (tredici milioni di visitatori unici al mese, secondo Nielsen/NetRating). “Crediamo che rendendo disponibili tutti i nostri contenuti e milioni di nuovi documenti possa creare un flusso di ricavi che supererà quelle provenienti dalle sottoscrizioni”, dichiara Vivian Schillervicepresidente del sito del NYT.TimesSelect, il servizio che per 7,95 dollari al mese permetteva di leggere editorialisti come Maureen Dowd e Thomas Friedman chiuderà dopo soli due anni dalla sua inaugurazione. La mossa equivale ad un riconoscimento da parte del prestigioso quotidiano che si guadagna di più facendo supportare il sito dalla pubblicità piuttosto che facendo pagare direttamente gli utenti. (continua su Affari)

Esperimenti di citizen journalism: il caso ‘NowPublic’

settembre 15, 2007

Il sito non ha un aspetto particolare, somiglia a tutti i suoi omologhi del Web 2.0: una pennellata di MySpace, un pizzico di YouTube e il numero dei partecipanti messo in evidenza per colpire i visitatori. Come ci si poteva attendere anche questa storia è cominciata in un garage, appena due anni fa. NowPublic – http://www.nowpublic.com – come altri suoi compagnetti del web ha trovato la formula vincente perché è riuscito a quotare, in giugno, 10,6 milioni di dollari (poco più di 7,4 milioni di euro). (more…)

Tutti giornalisti?

settembre 12, 2007

Tutti giornalisti? La partecipazione del pubblico alla fabbrica dell’informazione è ormai costellata da alcuni fatti d’arme: lo tsunami nel Sud-Est asiatico del dicembre 2004, gli attentati a Londra del 7 luglio 2005, il colpo di stato in Thailandia del settembre 2006… Grazie ad alcuni passanti, presenti sui luoghi, immagini di questi avvenimenti sono state prese “a caldo” e diffuse sui siti dei giornali o sulle catene televisive. «Si tratta di persone comuni, testimoni, che condividono eventi straordinari» commenta Leonard Brody, fondatore di NowPublicwww.nowpublic.com– un sito partecipativo basato a Vancouver, valutato recentemente 10,6 milioni di dollari. (more…)

Un portale planetario la prossima sfida Adnkronos

settembre 10, 2007

Roma, 8 set. – (Adnkronos) – Cavalcare l’evoluzione della multimedialita’ e dell’interattivita’ con un portale planetario che “renda presente il futuro” perche’ “altrimenti si finirebbe per mettere su un’orchestra di musicanti raccogliticci e di scuole disparate”. E’ la filosofia e la prossima scommessa di Giuseppe Marra, direttore responsabile delle agenzie di stampa del Gruppo GMC ADNKRONOS di cui e’ presidente , espressa in un’intervista al quotidiano ‘ItaliaOggi’. ”L’informazione, sostiene, non puo’ ne’ deve rispondere a input automatici. Altrimenti il giornalismo e l’editoria rubano il mestiere ai servizi postali. E le redazioni si trasformano in elettroniche buche delle lettere’‘. (more…)