Archive for the ‘Agenzie di stampa’ Category

Un portale planetario la prossima sfida Adnkronos

settembre 10, 2007

Roma, 8 set. – (Adnkronos) – Cavalcare l’evoluzione della multimedialita’ e dell’interattivita’ con un portale planetario che “renda presente il futuro” perche’ “altrimenti si finirebbe per mettere su un’orchestra di musicanti raccogliticci e di scuole disparate”. E’ la filosofia e la prossima scommessa di Giuseppe Marra, direttore responsabile delle agenzie di stampa del Gruppo GMC ADNKRONOS di cui e’ presidente , espressa in un’intervista al quotidiano ‘ItaliaOggi’. ”L’informazione, sostiene, non puo’ ne’ deve rispondere a input automatici. Altrimenti il giornalismo e l’editoria rubano il mestiere ai servizi postali. E le redazioni si trasformano in elettroniche buche delle lettere’‘. (more…)

Annunci

L’agenzia Dire dedica un portale ai giovani

luglio 30, 2007

La politica fatta dai ragazzi, le città amministrate dai più piccoli, con il loro ‘Parlamento’ che nasce su Internet grazie all’Agenzia di stampa Dire. Dopo la pausa estiva, infatti, la Dire metterà in Rete un nuovo portale dedicato all’attività dei Consigli comunali dei ragazzi, attivi in oltre 60 città italiane. Vere e proprie assemblee consultate periodicamente dai sindaci, che attraverso di esse raccolgono le proposte dei bambini (dal marciapiede che non c’è agli spazi per giocare, dai trasporti per andare a scuola alle barriere architettoniche), cui poi dare una risposta concreta, dovendo rendere conto ai baby-onorevoli di ciò che è stato fatto e di ciò che non è stato fatto dalle giunte cittadine. (more…)

Usa: stimolanti integrazioni tra old & new media

febbraio 16, 2007

Proseguono in Usa gli esperimenti di integrazione e collaborazione tra old & new media, business model incluso. È ora la volta di una partnership tra Associated Press e NowPublic per dare spazio al “nuovo mondo decentralizzato del citizen journalism”. Quando la redazione “spinge” i contenuti migliori tra quelli caricati dai 60.000 ‘reporter-cittadini’ di NowPublic, viene immediatamente allertata AP che decide a sua volta se acquistare o meno quel materiale per includerlo nei suoi lanci d’agenzia. Come spiega Michael Tippett, cofondatore di NowPublic: «La AP prende i contenuti, il creatore viene pagato e noi teniamo una percentuale». Analoghe iniziative sono state avviate tra la Media Bloggers Association e la stessa AP e la rete Tv pubblica PBS, per rilanciare i post dei blogger migliori, rispettivamente, sul processo a Lewis “Scooter” Libby e sulla guerra in Iraq. Come avevano fatto tempo fa anche Reuters e BlogBurst. Uno scenario che va facendosi promettente—almeno oltreoceano.

Agi mondo, per dare voce e spazio alle Ong

febbraio 7, 2007

Le Ong italiane hanno da oggi il primo portale di informazione giornalistica. L’Agi, Agenzia giornalistica Italia, ha infatti lanciato www.ong.agimondo.it. Il portale può contare su una redazione di giornalisti esperti in temi di cooperazione e in contatto quotidiano con gli operatori delle Ong impegnati nelle varie aree del mondo. “Obiettivo del portale – dichiara Giuliano De Risi , direttore dell’Agi – è diventare fonte primaria di informazione sulle azioni e gli interventi dei protagonisti della cooperazione e, nello stesso tempo, offrire un utile strumento alle Ong per veicolare efficacemente le loro informazioni e avere una vetrina internazionale su progetti, iniziative, campagne e attività”. (more…)

“Cronisti di speranze”: la nuova agenzia di stampa francese

gennaio 31, 2007

E’ in via di realizzazione in Francia una nuova agenzia di stampa. Si chiama “Cronisti di speranze”, dal nome dell’associazione fondata a Parigi nell’agosto del 2003 da Loic Hervouet, già direttore generale della famosa Scuola Superiore di Giornalismo (ESJ) di Lilla. Il nome dell’agenzia è “Agence d’Information Reporters d’Espoires”. Sarà lanciata a marzo ed il suo progetto è stato illustrato recentemente ad Annecy (more…)

L’Agenzia Italia si rifà il look sul web

gennaio 10, 2007

agi_logo1.gif  Nasce AGI NewsOn, il nuovo portale dell’Agenzia Giornalistica Italia (www.agi.it). Tante notizie in piu’ , ma non solo: un passo avanti rispetto alla prima generazione dell’informazione on line. “Soprattutto un modo nuovo, ‘tipograficamente’ moderno, di introdurre nel mondo Internet titoli, testi, linguaggi e foto. E quindi news – spiega il direttore dell’AGI, Giuliano De Risi – che conservando i crismi della sintesi si propongono al mondo del web con nuovi linguaggi non solo nel modo di scrittura ma anche in quanto tradotte in ‘segno’: grafico, cromatico, fotografico”.  (more…)

AGENZIA: A fine aprile in libreria ‘Click tv’, il nuovo libro di Enrico Pulcini

aprile 13, 2006

Tv2Si intitola ”Click Tv: come Internet e il Digitale cambieranno la televisione” il nuovo libro di Enrico Pulcini, edito da Franco Angeli, (in libreria a partire dalla fine di aprile) sulla futura rivoluzione della televisione che seguira’ le numerose innovazioni a cui stiamo gia’ assistendo. ”Lo scenario televisivo odierno e’ quello della convergenza, della fusione tra internet e televisione: attraverso questo libro cerco di capire quale sara’ il suo futuro e come sara’ la televisione di domani”, ha dichiarato Enrico Pulcini, gia’ autore di testi che indagano tematiche relative alla comunicazione e al web, tra cui ”Scrivere, linkare, comunicare per il Web” (Franco Angeli) e ”Giornalismo su Internet” (Castelvecchi Editore).

(more…)

Giornalisti cinesi raddoppiati in 20 anni

marzo 31, 2006

Cina_giornale_1Secondo i risultati di uno studio condotto dall’Amministrazione Generale per la Stampa, e riportato dal China Daily, negli ultimi 20 anni il numero dei giornalisti cinesi si è duplicato. Solo lo scorso anno ben 700.000 persone si sono indirizzate all’attività giornalistica. Il bilancio è positivo non solo per il numero crescente di professionisti, ma anche per l’innalzamento del livello culturale della categoria negli ultimi decenni. L’88% dei giornalisti cinesi possiede un titolo universitario e solo il 20% del totale ha un’età superiore ai 50 anni. Nel 1986 l’età media per la categoria era intorno ai 37 anni, oggi il 29% ha tra i 20 e i 30 anni ed il 27% tra i 30 e i 40. A detta di Cheng Fangjun, vicedirettore di un popolare quotidiano nella regione centrale della Cina, “La qualità generale del lavoro degli addetti all’informazione è decisamente migliorata”.

Chiara Ciardelli

Usa: regole spot voto su Internet

marzo 28, 2006

UsaflagNella campagna per le elezioni di midterm, in Usa, saranno introdotte per la prima volta regole alla pubblicità su Internet. Gli spot in rete saranno soggetti alle norme che limitano e regolamentano i finanziamenti delle campagne. Lo indica la Commissione elettorale federale (Fec), responsabile dell’applicazione delle regole, dopo che un tribunale federale ha disposto che le norme che valgono per le altre forme di pubblicita’ elettorale siano applicate anche a quella su Internet. (Studio Celentano)

Cina: cyberdissidente condannato a 10 anni di prigione

marzo 27, 2006

CensuredIl governo cinese continua a far parlare di sé per la forte censura adottata nei confronti della libertà di espressione sul web. Nel gennaio scorso aveva avuto una risonanza internazionale l’oscuramento del blog curato dal giornalista indipendente Zhao Jing, noto in rete con il nome inglese di Michael Anti. Un blog seguito in media da quindicimila persone al giorno.

Questa volta un altro cyberdissidente è finito nel mirino del governo di Pechino: un insegnante cinese, Ren Zhiyuan, 28 anni, è stato condannato a dieci anni di carcere per aver diffuso in rete due articoli sulla democrazia in cui sosteneva il diritto del popolo di rovesciare un tiranno. Tribunale del Popolo della provincia dello Shandong ha emesso la condanna per il reato di “sovversione dei poteri dello Stato”. Zhiyuan era stato arrestato nel 2005 proprio a seguito della pubblicazione dei suoi articoli.

carlo.baldi@pennedigitali.it