E’ nata GazzaRadio, la web-radio di Gazzetta.it

by

Quale musica ascoltare mentre si naviga su Gazzetta.it? Per rispondere a questa domanda La Gazzetta dello Sport si è affidata alla grande competenza anche in campo web di Radio 105 (prima in Italia per pagine viste, oltre 13 milioni al mese) dando vita a GazzaRadio, la nuova web radio che si clicca sulla homepage del portale rosa dello sport. GazzaRadio powered by Radio 105 offre il sottofondo ideale per i lettori del sito de La Gazzetta dello Sport, con una selezione di brani che punta a un mood energico, il giusto ritmo per le pagine sportive di Gazzetta.it. Niente lenti, quindi, su GazzaRadio, e no ai ritmi depressivi: la colonna sonora degli sportivi prevede musica italiana, rock, pop e gli hit degli anni ’70, ’80 e ’90, oltre a quelli del momento.

In aggiunta alla musica, tre rubriche a rotazione mettono in onda un po’ di parole per sorridere e imparare dal mondo dello sport, con le voci dei dj Fabiana, Rosario Pellecchia e Raffaele Fregonese. Domanda e risposta, a cura di Luca Marianantoni, è un trivia con una raffica di quesiti e risposte per soddisfare ogni sapienza sportiva: Quante doppiette ha realizzato in F1 la Ferrari? Quante finali di Coppa Campioni ha giocato in carriera Paolo Maldini? Quanti italiani sono stati teste di serie al Roland Garros? E via imparando. Giorno per giorno, sempre di Luca Marianantoni, è la rubrica che quotidianamente sceglie e commenta un importante avvenimento sportivo del passato. Può succedere allora il 5 settembre di ricordare la maglia iridata vinta da Beppe Saronni nell’82, o il 29 maggio la conquista dell’Everest di Edmund Hillary nel ’53. Verba Volant, infine, è un’infilata di frasi, selezionate dal giornalista della “rosea” Marco Pastonesi, tra le tante pronunciate dai tecnici, dai campioni e dai loro congiunti. Si va dalla mitologia calcistica (“Pelè si poteva marcare solo col gesso alla lavagna”, Luis ‘el Flaco’ Menotti) all’autoironia tipica del rugby (“Quel calcio era assolutamente unico, a parte uno che avevo appena fatto e che era identico”, Dan Carter); dal cinismo (“Molte persone vivono in case più piccole del mio armadio”, Victoria Beckham) alle affermazioni fondamentali (“Il football americano è sangue, lacrime, sudore e dolore. Se vuoi qualcos’altro, va’ a vedere una partita di scacchi”, Mike Ditka).

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: