Gilioli: i blog nostrani? Ancora in ritardo

by

cartolineblogosferaLa qualità dei contenuti presenti nei blog italiani sarebbe ancora inferiore a quella degli Usa dove effettivamente la blogosfera gode di maggiore credito e prestigio non solo presso l’opinione pubblica ma anche all’interno del circuito mediatico. La questione è rilanciata da Alessandro Gilioli, caporedattore del settimanale L’Espresso ed autore del blog Piovono Rane, che ha conquistato nell’arco di un anno una grande autorevolezza nella community dei blogger nostrani. Nell’intervista curata da Francesca Tarissi e pubblicata da Digitalife, Gilioli sottolinea come il ritardo nell’evoluzione e nell’affermazione della blogosfera italiana rispetto a quella statunitense sia frutto di una «stortura culturale», dovuta alla radicata convinzione «che la grande firma, l’editorialista di prestigio, non debba “abbassarsi” al blog. Una stupidata sesquipedale, che con il tempo verrà superata anche da noi.»

Alessandro GilioliGilioli coglie inoltre la proprietà più esaltante del weblog, ossia la sua “aspecificità” che lo rende sfuggente a qualunque etichetta o classificazione: il blog è uno strumento di comunicazione non imbrigliabile in tipologie mediatiche preesistenti; la sua estrema duttilità – più volte conclamata negli appuntamenti di questa rubrica – lo rende uno strumento di comunicazione a vocazione democratica ma anche un mezzo espressivo intimistico, che non necessariamente debba mantenere quei requisiti di imparzialità e di esaustività che si richiedono ad altri media informativi. In Italia l’inquadramento del blog da parte dei lettori resta ancora troppo ancorato all’aspetto semantico, mentre una tassonomia dei blog sarebbe a mio avviso utile da ricostruire solo se partisse da altri parametri di riferimento, quali il target, la vocazione informativa o riflessiva e soprattutto l’incidenza interna alla community, ovvero la sua reputazione. In tal senso i blog maggiormente incidenti on e off line sono quelli che si fanno portatori e promotori di veri e propri climi di opinione, influenzandosi reciprocamente e sinergicamente.

Nel corso dell’interessante intervista, che tocca anche altri temi come quello del rapporto tra blog e politica, Gilioli contesta anche la definizione di “blog d’autore”, più volte osannata come l’unica tipologia di blog alla quale riconoscere prestigio e legittimità nel trattamento di contenuti informativi: «La definizione “blog d’autore” non ha alcun senso. Ogni blogger è libero di fare quello che gli pare, tipo rispondere o no ai lettori. Tanto saranno poi questi ultimi a decretarne il successo o l’insuccesso, frequentandolo o meno. Ancora una volta: non mi sembra il caso di dettare regole del giusto e dello sbagliato in una galassia multiforme come quella dei blog.»

Rubrica a cura di Carlo Baldi

Annunci

3 Risposte to “Gilioli: i blog nostrani? Ancora in ritardo”

  1. berny Says:

    be’, non si puo’ non essere d’accordo con quanto sostiene gilioli — solo che IMHO non credo che la «stupidata sesquipedale…con il tempo verrà superata anche da noi.»; l’industria culturale doc sta monopolizzando anche la blogosfera, come ha fatto per anni con l’editoria, la musica, l’arte, e laddove non riesce a far terra bruciata coopta alla grnade i blogger “piu’ autorevoli”, i quali non vogliono altro che essere cooptati o acquistati dalla corporation di turno, ovviamente

    e’ vero, in italia le grandi firme non si abbassano piu’ di tanto a partecipare e conversare, e quando ci provano lo fanno nei loro piccoli recenti superprotetti –li avete mai visti qui, ad esempio? sono quelli che poi ci spiegano “il futuro del web” in giacca e cravatta, con professori e professionisti, tramite i “grandi” mezzi di siti-radiotv-multimedia appartenenti, ahem, proprio al gruppo dell’espresso?

  2. cb Says:

    Trovo il tuo commento pienamente condivisibile. Speriamo che questo scenario possa in qualche modo cambiare e che la blogosfera italiana sappia fare cultura sottraendosi al giogo dell’industria culturale.

  3. Boutique Coquine et Sexy Francophone. Pimentez votre Vie Sexuelle ! Says:

    Boutique Coquine et Sexy Francophone. Pimentez votre Vie Sexuelle !

    Boutique Coquine et Sexy Francophone. Pimentez votre Vie Sexuelle !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: