Un blog al servizio dei cittadini “a banda stretta”

by

cartolineblogosferaAbbiamo trattato spesso su Penne Digitali – e non solo sulle pagine di questa rubrica – il ruolo del blog quale strumento di sensibilizzazione, in grado di fare politica nel senso più alto del termine, portando a galla istanze che partono dal basso e stimolando forme di democrazia diretta e partecipata. L’ultimo esempio in tal senso viene dal Piemonte, dove alcuni internauti hanno dato vita ad un blog per protestare contro la mancanza di copertura dell’adsl in molte località.

A banda stretta” è il titolo provocatorio del weblog promosso dai cittadini per denunciare l’assenza di connessioni a banda larga e fare valere i propri diritti di non essere cittadini digitali di serie B. Oramai le connessioni a banda larga sono diventate praticamente indispensabili per visualizzare siti spesso pesanti per la grafica particolarmente elaborata e la presenza di banner e pulsanti multimediali, così come per scaricare allegati di email di dimensioni considerevoli come un file di immagine o un documento in pdf. Chi dispone di una vecchia connessione dial-up a 56 k è oggi condannato ad estenuanti attese per visualizzare poche pagine web e di fatto escluso dalla fruizione di contenuti multimediali.

Nasce così ad opera di un gruppo apartitico di cittadini e aziende l’idea di costituire un blog per far valere i diritti della cittadinanza digitale anche per chi risiede nei comuni “a banda stretta” della Provincia di Torino. L’iniziativa mira a sensibilizzare politici, media e organi di stampa e altri gruppi in Internet e mostra come i casi di “digital divide” non riguardino solo i paesi in via di sviluppo ma interessino anche molte zone della nostra penisola, perfino all’interno del triangolo industriale del Nord-Ovest d’Italia.

Sul blog sono disponibili le informazioni e i collegamenti ad altri siti per avere una chiara descrizione della situazione, una mappa dei comuni esclusi, la possibilità di scaricare una serie di cartelli che verranno apposti nei comuni esclusi dalla connettività veloce per evidenziare la loro condizione di comuni a banda stretta.

Rubrica a cura di Carlo Baldi

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: