Da “quote rosa” a “secolo breve”: vecchie parole per nuovi significati

by

letteraIl mondo racchiuso nelle parole. E, soprattutto, le parole che sono in grado di descrivere i cambiamenti della nostra società, sempre più veloci. E così accanto a neologismi e anglismi, la nuova edizione del dizionario della Zanichelli indica alcune vecchie parole che hanno ormai esteso il loro significato. Finendo spesso per cambiarlo. Sono 36, secondo il più diffuso vocabolario della lingua italiana. Da “albergo diffuso”, a “quota rosa” sono spesso usate per indicare cose diverse dal quelle per cui da molti anni milioni di italiani le hanno usate. Ma andiamo con ordine, vedendo alcuni dei principali nuovi significati.

Per la parola “archeologia” il dizionario aggiunge l’accezione “archeologia virtuale”, ovvero “ricostruzione mediante tecniche digitali di zone o ambienti di interesse archeologico”, e quella “archeologia preventiva”, che descrive un insieme di attività volte all’individuazione di reperti archeologici da salvaguardare in un luogo dove sarà aperto un cantiere.

“Catena migratoria”, cioè il fenomeno per cui un immigrato fa arrivare nel Paese di immigrazione parenti e amici, è l’accezione che si aggiunge al termine “migratorio”. Così come con “bingo” entra “fare bingo” (nel senso figurato di avere un colpo di fortuna, raggiungere un obiettivo insperato) e con “tombola” entra “fare tombola” (riempire per primo una cartella e con il significato figurato di avere un colpo di fortuna, ottenere un risultato insperato). C’è poi la “mossa del cavallo”, un modo di dire entrato nel comune linguaggio politico ma anche in quello letterario. Il vocabolario lo registra all’interno della parola “cavallo”, specificando che non è solo uno spostamento a elle di questo pezzo sulla scacchiera ma anche, dal punto di vista figurato, di una iniziativa abile e inattesa, che permette di liberarsi da un impedimento o di uscire da una situazione critica. E, ancora: da “gay” deriva “Gay pride”, l’orgoglio di essere omosessuale, e per senso esteso una manifestazione organizzata per attestare pubblicamente la propria omosessualità. Del “secolo” si segnala la variante colta ma entrata anche questa nel comune linguaggio storico-giornalistico di “secolo breve”, che dal libro dello storico inglese Eric Hobsbawm è divenuto orami sinonimo di XX secolo. “Performativo” viene arricchito da “arti performative”, consistenti in esibizioni artistiche, quali la danza, la recitazione, il canto e simili. Sotto “maglia” si può leggere l’accezione “ritirare la maglia”, che in alcuni sport a squadre equivale a non dare a nessun altro la maglia con lo stesso numero di un giocatore di grande prestigio che si è ritirato.

“Quota” aggiunge “quota rosa”, che nel linguaggio politico indica in una lista elettorale o in un organismo dirigente il numero di posti riservati alle donne in base a percentuali prestabilite. E sempre dal linguaggio politico arriva l’accezione di “padano” per ricordare che movimento della Lega Nord indica con questo termine qualcosa di relativo all’Italia settentrionale. (Repubblica.it)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: