Una deontologia per i blogger che fanno informazione

by

WeblogsSul blog Reporters, in un post di qualche settimana fa, Carlo Felice ha rilanciato il tema della deontologia dei blogger, proponendo l’adozione della Carta dei Doveri elaborata in Italia dall’Ordine dei Giornalisti per sottolineare i princìpi di un’informazione giornalistica corretta e imparziale, anche se non sempre applicata nella pratica di tutti i giorni neppure dalle testate regolarmente registrate, siano esse online, a stampa o radiotelevisive.

Si tratta di un’indicazione condivisibile, da applicare ai blog che fanno effettivamente informazione, che siano o meno il frutto di iniziative individuali o la voce di un’organizzazione con scopi commerciali. Chi fa informazione, anche se solo su un blog personale, non dovrebbe mai trascurare il fatto che le notizie veicolate possano essere prese per oro colato e non verificate da un lettore sprovveduto, o semplicemente poco incline a spendere ulteriore tempo nella ricerca di conferme alle parole del blogger.

DeontologiaLa responsabilità di una comunicazione corretta, come sintetizzato nei princìpi della Carta dei Doveri, andrebbe fatta propria da ogni  blogger che fa informazione, certo con qualche differenza, o meglio qualche aggiunta, dovuta alle peculiarità del medium: d’obbligo ad esempio il riconoscimento delle fonti e le citazioni dei link per chi pubblica contenuti nella Rete.

Tuttavia, non bisogna neppure commettere l’errore di appiattire la blogosfera sul modello della mediasfera: esiste indubbiamente un’area in cui i due insiemi si intersecano e vicendevolmente si influenzano. Ma i blogger non sono giornalisti, o lo sono solo in  minima parte. Non è cioè il possesso o meno di un tesserino a legittimare lo status di blogger e la valenza delle opinioni e delle informazioni; a giocare un ruolo decisivo è la expertise che essi possono vantare in qualità di insiders, il grado di competenza di chi per lavoro o per passione padroneggia una certa materia vivendola dall’interno. Una fetta consistente della blogosfera è quella dei diari online, dei blog a vario titolo letterari e soprattutto dei blog che, lungi da pretese giornalistiche, contribuiscono però a veicolare un clima d’opinione ed a promuovere il comune esercizio del senso critico: aspetto estremamente diverso dal fare informazione in senso strettamente giornalistico, ma forse ben più rivoluzionario ed essenziale nel configurare la blogosfera – per usare un’espressione di Giuseppe Granieri – quale «luogo di conversazione sul mondo».

Carlo Baldi

Advertisements

Una Risposta to “Una deontologia per i blogger che fanno informazione”

  1. Reporters Says:

    Blogger come i gamberi (da Rather a Carroll) e la deontologia

    At their best, blogs can provide the mainstream media with competition, and pressure established organizations bring their A-game and put out their best work. But the MSM will have little reason to fear competition from blogs, if enough of them

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: