Troppo successo e Luttazzi chiude il blog

by

Pubblichiamo un articolo di Alessio Garofoli che offre una prospettiva particolare sulla chiusura del blog di Luttazzi e in senso lato sul mondo dei weblogs.

Luttazzi_1“La logica del potere è il numero” dice Daniele Luttazzi. Cita: “Più di centomila contatti al giorno!” E continua: “Il blog relativo diventa potente. È temuto. È rispettato. È strumentalizzato (specie da chi lo fa). Ho notato che un blog tende ad assecondare le derive populistiche (di chiunque). Per bloccarle sul nascere, questo blog torna a essere slow e one-to-one. Io torno a studiare. Appuntamento qui fra dieci anni. Grazie a tutti. Ciao.” È il testo di Rompete le righe!, lo scritto con cui, lo scorso 24 gennaio, il comico ha comunicato la chiusura del suo blog, lasciando nello sconforto i suoi tanti fan. Ma già qui serve una precisazione: un weblog è un sito internet che può servire da diario o da giornale on-line su cui, in genere, i lettori possono lasciare i loro commenti. Un fenomeno che in Italia ha da poco assunto proporzioni rilevanti, mentre gli Stati Uniti ne sono stati, come spesso accade, apripista: si dice che, nel 2004, i blogs for Bush abbiano avuto un ruolo determinante nel decidere la seconda vittoria di George W.

Luttazzi2 Quella del comico che scioccò l’Italia mangiando in diretta finti escrementi, e che poi scomparve dalla Tv – ma è in predicato di tornarci, con la probabile vittoria del centrosinistra alle elezioni – è una decisione inaspettata. Finisce così un’avventura che, cominciata il 4 ottobre del 2005, è segnata subito da un grande successo e da un piccolo “scandalo”: il 19 ottobre, Luttazzi scrive un pezzo lacunoso sul Nigergate e le presunte corresponsabilità italiane. Quando alcuni lettori contestano nel merito la sua ricostruzione, lui cancella i loro commenti e li banna: i suoi avversari non si lasciano scappare l’occasione, parlando di un epurato che diventa epuratore. Ma, si diceva, l’annuncio della chiusura ha destato sorpresa: perché il sito chiude, dal momento che va benissimo? Alcuni hanno letto tra le righe del messaggio di commiato una polemica nei confronti di Beppe Grillo, il cui blog è uno dei più visitati al mondo. Intervistato dal quotidiano la Repubblica, Luttazzi ha smentito: “È una cosa che mi chiedono sempre i giornalisti perché cercano gli scontri tra persone ed è una cosa che io non sopporto. Io me ne sono accorto per me e su di me che il potere del blog diventava una lusinga. E questo non va bene. D’altra parte Beppe, intervistato da un sito web sulla mia vicenda, ha detto ‘magari il suo blog non funziona’. In realtà funziona benissimo. Ma questa è la logica del numero che io ho notato, contro la quale mi batto.” Quale che sia la verità, nelle more di questa vicenda affiora un interrogativo: davvero il blog è l’emblema della libera informazione? O, piuttosto, la possibilità di essere realmente editori di se stessi implica il rischio di creare dei capipopolo? Una cosa è certa: questo nuovo strumento funziona benissimo per l’autopromozione. Tant’è che in questo momento, sulla home page del blog “defunto”, campeggia la pubblicità dello spettacolo che il comico terrà a Modena il 24 marzo.

2 Risposte to “Troppo successo e Luttazzi chiude il blog”

  1. eugenio Says:

    Oddio, non so piu’ che pensare. Io amo Luttazzi ma succedono cose strane. Lui ha detto piu’ o meno esplicitamente che Grillo dovrebbe chiudere il blog. C’è un mp3 su repubblica radio dove Luttazzi parla della questione. Voi che ne pensate?
    http://repubblicaradio.repubblica.it/search.php?keyword=luttazzi&x=34&y=15
    e’ il primo dei due

  2. Marco Morello Says:

    Grazie mille Eugenio per questo ulteriore spunto di riflessione…

    Parola ai nostri lettori…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: