Google e Yahoo Napster delle news

by

Wan_1Gavin O’Reilly, presidente della World Association Newspaper (WAN), si è scagliato contro i motori di ricerca, grandi aggregatori di notizie scritte e pubblicate da altri. Si ricicla gratuitamente la professionalità altrui, senza nessun riguardo per i diritti d’autore. “Google e Yahoo non sono affatto dei benefattori che vogliono liberare l’informazione, ma fanno alle news ciò che Napster ha afatto alla musica. Il loro modello di business è basato sullo strumento gratuito dei nostri contributi” ha dichiarato O’Reilly, suggerendo il pagamento dei diritti da parte dei motori di ricerca, anche mediante accordi tra editori e provider. Google e compagnia, insomma, non dovrebbero chiudere i servizi offerti di aggregazione delle notizie, bensì pagare per le news riproposte e prodotte da altri.

chiara.ciardelli@pennedigitali.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: