Ottantanove i giornalisti uccisi nel 2005

by

Flower La Federazione internazionale dei giornalisti (Fij) ha presentato il suo rapporto annuale, secondo il quale nel 2005 ottantanove giornalisti sono morti nell’esercizio della loro professione, vittime della guerra, di omicidi, di catastrofi naturali o di incidenti. È il peggior bilancio mai registrato. Ottantanove reporter sono stati uccisi proprio a causa del loro lavoro, vittime di forze paramilitari o di bande criminali. Il paese più pericoloso è l’Iraq (trentacinque morti), seguito dalle Filippine. La Fij rappresenta circa cinquecentomila giornalisti sparsi in centodieci paesi. (Fonte: Le Monde)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: