Istat: ancora pochi gli italiani con la banda larga

by

Adsl L’indagine Multiscopo svolta dall’Istat e relativa al 2005 mostra che In Italia il bene tecnologico più diffuso è la televisione, presente nel 95,5% delle famiglie. Seguono il cellulare(80,8%), il videoregistratore (66,8%), l’impianto stereo hi-fi (57,5%), il personal computer (43,9%), l’accesso a Internet (34,5%) e la videocamera (25,2%). La presenza del computer e di una connessione ad Internet nelle case degli italiani sono dati in costante ascesa, se pensiamo che nel 1997 solo il 2,8% degli abitanti del Belpaese disponeva di un accesso al web.

Nonostante questi dati restano ancora pochi gli italiani che si avvalgono della banda larga per entrare online: dal censimento sulla disponibilità di beni tecnologici presso le famiglie italiane emerge che nel 2005 il 21,6% delle famiglie ha avuto accesso ad Internet utilizzando una connessione con modem su linea telefonica tradizionale o anche linea telefonica ISDN, mentre l’11,6% utilizza una connessione adsl. I numeri ci dicono anche che sono gli anziani ad avere poca dimestichezza con l’high tech: solo il 4,5% delle famiglie costituite da soli anziani possiede il personal computer e soltanto il 2,8% ha l’accesso ad Internet di cui lo 0,8% con banda larga. Di contro le famiglie con minorenni possiedono  per il 67% un personal computer e nel 51% dei casi la connessione ad Internet; il 16% dispone della banda larga.

Le persone usano la Rete per comunicare (77,4%), cercare informazioni su merci o servizi e in campo sanitario (64,4%), usare servizi on line (47,3%), fruire di prodotti culturali come leggere giornali, riviste, news, ascoltare la radio o guardare programmi televisivi (41,5%), relazionarsi con la Pubblica Amministrazione per ottenere informazioni, spedire e scaricare moduli (38,5%), giocare o scaricare giochi, immagini o musica (33,8%), svolgere attività di formazione o istruzione (26,8%), scaricare software (24,9%) e per trovare lavoro (14,5%).

L’e-mail resta il mezzo più utilizzato per comunicare attraverso la Rete (74,6%), seguito dalla comunicazione sincrona delle chat (24,1%). Gli italiani utilizzano ancora poco Internet per telefonare o partecipare a video conferenze (6,1%). Il testo integrale del rapporto Istat è consultabile e scaricabile a questo indirizzo.

carlo.baldi@gmail.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: