AGENZIA: debutto al sud, il Gruppo Caltagirone rifiuta la pubblicità

by

Forte di un "costante incremento delle vendite" e di "riscontri positivi dal mercato pubblicitario", la Padania fa una "scelta di provocazione e di libertà": dal primo dicembre – annuncia il direttore Gianluigi Paragone – diventa un quotidiano nazionale, superando i confini del Nord, rafforzandosi al Centro e soprattutto debuttando nelle edicole del Sud. Il tutto con una nuova veste grafica e un formato più piccolo. "Abbiamo deciso di affrontare questa sfida, che è sì provocatoria ma industrialmente sta in piedi – spiega Paragone alla prima conferenza stampa romana del quotidiano – spinti dalle tante lettere ricevute dal Meridione in questi mesi, che dimostrano che non è vero che lì si guarda con distacco e cattiveria alla Lega Nord e al suo panorama editoriale di riferimento". Papà campano e mamma siciliana, Paragone è convinto che sia necessario "dare voce e risalto a quella cultura autonomista e federalista che esistono, e sono forti, anche nel Sud Italia: potremo individuare dei percorsi di convergenza". Dietro il debutto nelle edicole del Sud, anche una volontà più squisitamente politica, "spiegare il federalismo e la recente riforma costituzionale. C’é la tendenza a criticare in maniera aprioristica questa riforma come se fosse ostile al Mezzogiorno: ma sono convinto del contrario e del fatto che nel Sud non tutti la pensino così". Il direttore è consapevole che l"espansioné al Sud "andrà incontro ad attriti. Qualcuno l’abbiamo già incontrato: l’editore Caltagirone ha rifiutato la pubblicità del quotidiano sul Mattino e sul Messaggero. Evidentemente la Padania che va al Sud fa paura, non te l’aspetti, va a pizzicare il vivo di idee preconfezionate". Con la consapevolezza di non essere "un giornale aderente alla Lega, ma uno spazio politicamente scorretto, o meglio ancora a disposizione degli eretici", la Padania non muterà le sue posizioni sul Mezzogiorno: "Se il Sud vuole continuare a crescere senza regole, a non capire che il suo grande valore è legato al turismo inteso in senso industriale, a non archiviare la logica della ‘magnata’, continuerò ad attaccarlo. Non vogliamo accarezzare o coccolare il Sud, ma prenderlo per il bavero e dire: se qualcuno non la pensa così e vuole farsi sentire, questo è il giornale. Del resto, voti non ne dobbiamo prendere… anche se qualche voto poi arriva". Per affrontare la nuova sfida, la Editoriale Nord si è affidata a un secondo centro stampa a Roma (oltre a quello già operativo di Paderno Dugnano, in provincia di Milano). I punti vendita – spiega il direttore generale Roberto Mura – passeranno da 15mila a 19.700 (su 38mila totali), gestiti attraverso 130 distributori contro gli 80 attuali, per raggiungere anche le principali edicole del Centro e del Sud, Isole comprese. La copertura sarà di 45mila copie al Nord e di 25mila al Centro-Sud, che a regime diventeranno 15mila. Cambierà anche il formato (che diventerà più compatto, passando dal 36×56 al 35×50), accompagnato da un lieve restyling grafico che diventerà con il tempo più marcato. L’operazione comporta circa 250mila euro in termini di maggiori costi, "ma siamo ottimisti sul raggiungimento del break even – sottolinea Mura – in tempi rapidi grazie all’aumento delle vendite e della raccolta pubblicitaria". Sul fronte della promozione, domani conferenza stampa bis a Milano, domenica spazi pubblicitari su numerosi quotidiani del Centro-Sud, lunedì al Teatro Nuovo di Milano alle 17:30 onvention tra politici, buyer, distributori, edicolanti e Fieg. Tra le firme di recente arruolate dal quotidiano, quella di Pierluigi Diaco, con una rubrica in prima pagina: "Magari aprirà un percorso di dialogo con la sinistra autorevole e riformista di cui sono elettore", chiosa il giornalista. (ANSA)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: