AGENZIA: Tv ‘Utile T-Gov’, al via corsi di formazione in DTT

by

Acf1e40Con il linguaggio semplice e diretto della televisione i corsi di formazione arrivano direttamente a casa o in ufficio, riducendo notevolmente i costi dei percorsi formativi. Questo grazie a ‘Utile T-Gov’, il primo programma a livello nazionale di formazione interattiva sul Digitale Terrestre destinato ai dipendenti della Pubblica Amministrazione, che prende il via ora su RaiUtile dopo una fase di sperimentazione. Realizzato da RaiUtile in convenzione con il Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio, è rivolto in questa fase alle Regioni Obiettivo 1 (Sardegna, Sicilia, Calabria, Campania, Puglia) e fornisce contenuti di formazione, informazione, aggiornamento e sottolinea i casi di eccellenza e di ‘buon governo’ degli enti locali. Il punto di forza del progetto, che ha un costo di circa 4 milioni di euro per la Funzione Pubblica, è "diffondere l’interattività" come ha spiegato il consigliere Rai, Angelo Maria Petroni. "L’amministrazione pubblica spende l’1% del monte salari in formazione. Con questo progetto – ha sottolineato Petroni – sarà possibile raggiungere i dipendenti pubblici sul posto di lavoro o a casa e contribuire così alla loro formazione. E’ il primo passo di un percorso lungo destinato a cambiare all’interno le amministrazioni e ha un grande valore per la missione di servizio pubblico della Rai". "E’ rivolto ai dipendenti pubblici – ha continuato Petroni – ma diventa un bene di cui tutti possono usufruire". Anche Federico Basilica, capo dipartimento della Funzione Pubblica, ha insistito sull’importanza della formazione " che si giova dell’interattività come finalità più importante di questa iniziativa" ma ha sottolineato come si voglia puntare "con ‘Utile T-Gov’ anche all’informazione". "E’ importante – ha detto Basilica – pensare al sistema di erogazione dei servizi sfruttando le nuove tecnologie. Da un’indagine del 2004 e dell’inizio di quest’anno risulta che il 45% degli intervistati ritiene che la Pubblica Amministrazione può migliorare il rapporto con i cittadini facendo crescere la comunicazione". I vantaggi ha spiegato il direttore di RaiUtile, Angiolino Lonardi "sono una grande e alta qualità della formazione, una trasmissione non disomogenea dei contenuti centro-periferia e il non scaricamento sull’utente finale dei costi di formazione. Usciamo da una fase sperimentale di ‘Utile T-Gov’"."Chiuderemo l’anno – ha concluso Lonardi – vicino alla quota di 5 milioni di utenti". Le lezioni sono in diretta "non c’é nulla di registrato – ha raccontato Walter Gatti, coordinatore formazione RaiUtile -. Il docente è in aula e con lui c’é un dialogo costante e continuo". Il palinsesto prevede lezioni quotidiane di 40 minuti. I contenuti sono realizzati in collaborazione con enti locali e Dipartimento Funzione Pubblica e gestiti da docenti specializzati. Attraverso il centro servizi che gestisce il call center si possono rivolgere domande sui contenuti delle lezioni (per telefono, sms, o e-mail). Il canale RaiUtile, nato per semplificare la vita dei cittadini e il rapporto con le istituzioni, ha potuto sviluppare questa iniziativa grazie alle caratteristiche di interattività e alle possibilità di sviluppo di multicanalità offerte dal Dtt. (ANSA).

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: